RIFLESSIONE A VOCE ALTA: LE PROSPETTIVE DELLA COMUNICAZIONE APPLICATA ALLO SPORT

A distanza di tempo la PSM Sport propone il report sull’evento Sport and Social Media tenutosi a Milano lo scorso 25 Novembre 2016 e organizzato dal Master SBS in collaborazione con l’AC Milan.Un focus che ci permette di analizzare le prospettive e l’applicazione della comunicazione in ambito sportivo. Il workshop di San Siro è stato un appuntamento importantissimo per la nostra Agenzia, un momento di crescita, confronto, ascolto e studio che sicuramente ha arricchito tutto il nostro staff.

P_20161125_135151

Proviamo ad analizzare o meglio a riportare sul nostro blog alcuni spunti, alcune riflessioni a voce alta stimolate proprio dal Convegno. Oggi lo sport è probabilmente uno degli strumenti di comunicazione più efficaci ed efficienti, per il semplice fatto che tutti lo seguono. All’ evento fisico (quindi la gara in sé) e l’evento mediatico (ad esempio la cronaca della partita sui giornali o la diretta tv), si aggiunge l’evento social, risultato del progresso tecnologico – comunicativo dato dalle piattaforme sociali: siamo nell’era dei social network, espressione quanto mai banale, quanto mai veritiera e realistica.

Due le chiavi di successo in questa ottica: mobile e live. Un piano comunicazione, oggi, deve essere multicanale: la presenza sugli smartphone è essenziale per inviare, ricevere e consolidare messaggi efficaci. Il Live? Il tempo reale segna la svolta della comunicazione moderna, dove l’utente può commentare, criticare e vivere l’evento sportivo da protagonista in diretta. Twitter, ad esempio, è uno dei mezzi più utilizzati soprattutto nel live in quanto consente di essere efficaci e diretti attraverso la caratteristica modalità del microblogging: poche parole, pochi concetti, però efficaci.

P_20161125_170938

Come creare valore? Tre le direzioni presentate durante il workshop: fan stories, news assets e video. Tre elementi che ci consentono di evidenziare, analizzare, capire e interpretare in maniera molto più dettagliata il nostro target. Oggi il club come le Aziende di qualsiasi settore devono ascoltare il proprio pubblico di riferimento. Cambiano le abitudini di fruizione e di conseguenza, per rimanere competitivi, bisogna cambiare, quantomeno adattare o ancor meglio aggiornare, le strategie comunicative. E’ necessario analizzare i dati provenienti dall’utilizzo dei social network per mettere al centro del progetto e della missione aziendale, l’utente, nel nostro specifico caso il tifoso appassionato. Il Milan ha creato una business unit dedicata proprio all’analisi dei dati: Milan Media House persegue la missione di analizzare e rendere efficaci i dati in una prospettiva di fan engagement. IT, TV & DIGITAL le macroaree della comunicazione rossonera. Digital che poi si suddivide in sito web, social media e appunto mobile, trasformando in particolare mobile e social network in una opportunità di costumer care.

P_20161125_170712P_20161125_170733

Da sempre il Milan ha mostrato una cultura aziendale avanzata in termini di comunicazione, puntando forte su una storia gloriosa fatta di successi internazionali e grandi campioni, capaci di trasformare una Società Sportiva in un brand immortale. La propensione all’innovazione, l’aggiornamento continuo e lo studio delle nuove tendenze sono le chiavi per raggiungere 3 obiettivi essenziali:

  • Soddisfare l’attesa del pubblico relativa alle info sulla vita del club (Informare)
  • Utilizzare i dati e i contenuti per fare business attraverso il coinvolgimento degli sponsor interessati agli utenti (Business)
  • Salvaguardare il proprio stile di comunicazione cercando di distinguersi per consolidare la propria identità (Comunicare)

Come si arriva al pubblico? Come possiamo rendere efficaci i nostri messaggi? Come ampliare il nostro bacino d’utenza? In sintesi, la risposta sembra essere un investimento sul lavoro e la produzione di contenuti di qualità, flessibili (passateci il termine), facili da comprendere e da lanciare sul web. Un post di qualità fidelizza il tifoso appassionato, genera interesse in nuovi utenti e attira curiosi, anche i tifosi della squadra avversaria.

La morale o meglio la considerazione che abbiamo fatta nostra è che oggi bisogna andare oltre i risultati sportivi creando un proprio stile di comunicazione che poggi sull’identità e il senso di appartenenza dei tifosi e che, attraverso un percorso di qualità, attiri una new audience.