design-3061370_1920

TRA IL SUCCESSO DI INSTAGRAM & LA POTENZA INALTERATA DI FACEBOOK: INTERVISTA A SERENA GALLETTI!

Lo sviluppo e il successo di Instagram, la potenza inalterata di Facebook nelle parole di Serena Galletti, esperta in web & social marketing.

AGPA1356 (1)

Se dicessimo che oggi viviamo nell’era di Instagram piuttosto che di Facebook, andiamo lontani dalla realtà? Beh…non tanto lontani, non solo per quanto riguarda le statistiche di utilizzo, che vedono Instagram in costante crescita anche se non ancora ai livelli di Facebook, ma soprattutto per l’efficacia data dall’ immediatezza di questo social, che più di altri offre opportunità di visibilità e di crescita in tempi decisamente più rapidi. Ovviamente richiede lavoro, attenzione al contenuto che postiamo e una grande cura. Facebook rimane fondamentale: per aumentare l’efficacia dei post è sempre consigliabile, anche con un ottimo copywriting, aggiungere un’immagine o un video, per creare maggiore coinvolgimento. Se siamo in ambito business non possiamo non dedicare un budget anche alle campagne ads. Facebook è uno strumento molto potente, ma non senza investire!

recharge-2387087_1920

Come spieghi il successo del Social network delle immagini? Il grande successo è dato da più fattori: le foto attirano e coinvolgono gli utenti, stabiliscono un legame emotivo più profondo rispetto ad un testo. Proprio per questo è diventato un linguaggio fondamentale per le imprese: rendono l’azienda e il brand immediatamente riconoscibili, e riescono a raggiungere un vasto pubblico. Inoltre Instagram si è evoluto negli anni, in particolare dopo l’acquisizione da parte di Facebook, a cui tende ad assomigliare sempre di più, soprattutto per quanto riguarda tutte quelle funzioni che permettono di interagire meglio con i propri follower: commenti e like, Stories, video in diretta e DM (Direct Message). Aggiungo che non si può tralasciare l’uso degli hashtag, che rappresenta una delle strategie più importanti per raggiungere i propri target: gli # si possono seguire, un ulteriore opportunità di cui approfittare.

Ti occupi di web marketing anche attraverso consulenza e formazione. Parlando di Profili Instagram per le Aziende: quali possono essere gli elementi sul quale puntare? Quali gli step per creare un profilo capace di attrarre, interessare e coinvolgere nuovi e vecchi clienti? Pensando di creare un profilo da zero, sicuramente la prima cosa da fare con grande attenzione è la scelta dell’immagine del profilo. Per un profilo aziendale il logo è una scelta vincente, che permette subito di associare il profilo Instagram al Brand di riferimento o all’immagine coordinata aziendale. Per il profilo di un professionista (cosa che vale anche per un profilo personale) è meglio scegliere un’immagine che permetta di essere riconosciuti e che possa rimanere impressa, grazie a un particolare look o una posa particolare. Io consiglio anche di non cambiare troppo spesso l’immagine del profilo, come molti fanno, perché in alcuni casi può rendere più difficile una certa “riconoscibilità immediata” anche in relazione alle Stories. Bisogna porre particolare attenzione alla Bio, inserendo parole chiave che identifichino il settore di appartenenza o le attività svolte, scegliendo una formattazione schematica, tipo elenco puntato che possa dare tutte le informazioni utili a chi entra nel profilo per la prima volta, incluse eventuali Call to Action, come ad esempio invitare i follower ad usare un particolare tag.

Vorrei però spendere qualche parola in più sulle stories, che sono una delle opportunità più importanti da sfruttare, al punto da essere, in tanti casi, più efficaci e performanti delle sponsorizzate! Bisogna saperle usare, trovando il modo giusto di interagire con i propri follower e usando tutti gli strumenti che possiamo, per portare traffico sul proprio sito web o blog e ovviamente….convertire! Potrei parlare molto a lungo di questo particolare strumento, perché le stories spesso sono oggetto di discussioni anche con i clienti che “non lo sentono troppo nelle loro corde”. Io rispondo sempre che è importante trovare il proprio personale modo di comunicare, che in qualche modo ci caratterizzi. Può essere un gesto come un saluto particolare, oppure un’azione come farsi vedere mentre camminiamo e nel frattempo parliamo di un argomento specifico, oppure un tipo di inquadratura. Per i più timidi le stories possono essere fatte anche utilizzando delle semplici foto, ma la cosa che funziona di più è sempre “metterci la faccia”, perché chi ci segue vuole interagire con noi personalmente e le stories offrono proprio questo livello di contatto!

Entrando nel nostro Settore di competenza, quali sono gli sportivi che secondo te utilizzano al meglio Instagram? E tra le Società o Federazioni Sportive? Se parliamo di sportivi la logica è un po’ diversa da quella aziendale e si parla soprattutto di strategie di personal branding. Ci sono sportivi che hanno saputo sfruttare la propria popolarità alla grande anche con i social, creando un’interazione con il proprio pubblico, a prescindere dall’appartenenza a un determinato team. In ambito calcistico si potrebbero fare tanti esempi, ma dato che siamo a fine anno non posso non citare Cristiano Ronaldo, molto presente nella classifica dei post più apprezzati del 2017, classifica rilasciata direttamente da Instagram.

instagram-1789189_1920

Per concludere, ci indicheresti dei profili di personaggi pubblici o organizzazioni che per te sono un esempio di strategia comunicativa vincente? E perchè? Qui ci potrebbero essere tantissimi esempi da fare, ma non è mai elegante fare nomi e cognomi. Personalmente preferisco di gran lunga i personaggi pubblici più disponibili a una comunicazione che li mostri anche nel quotidiano, in modo da creare una sorta di contatto con il pubblico più “reale”. Per quanto riguarda le organizzazioni si rimane spesso in un ambito istituzionale e forse anche troppo autoreferenziale. A mio parere quando ci si avvicina al proprio pubblico comunicando in modo diretto e “friendly”, si ottiene sicuramente un coinvolgimento maggiore, ma non sempre questo è possibile. E infine le strategie, altro tema caldo: forse la cosa più utile che posso dire è che le strategie non sono mai vincenti in assoluto, e se parliamo di Instagram in particolare, a causa degli aggiornamenti che vengono fatti costantemente a livello di algoritmo, non si può mai essere sicuri di niente! Tantissime volte ci troviamo ad avere una crescita veloce, più o meno costante che ci fa credere di “avercela fatta” e poi improvvisamente ci troviamo a dover affrontare un blocco o un rallentamento in termini di aumento dei follower, delle interazioni e delle conversioni. La cosa importante è fare sempre dei test e adattare la strategia costantemente, ponendo sempre grande attenzione prima di tutto ai contenuti, poi ovviamente anche alle source che scegliamo, cercando di rimanere sempre focalizzati sui nostri target. E se facciamo uso di bot o tool di vario genere, fare sempre test e sperimentare sempre strumenti nuovi.