CREATIVE SOCIAL RESPONSIBILITY APPLICATA ALLO SPORT: CONOSCIAMO IL PROGETTO THE SMALL NOW!

Conosciamo il progetto The Small Now Onlus attraverso le parole di Enrico Tamiazzo, uno dei fondatori, insieme a Michele Bianchi. Secondo noi, una delle migliori iniziative di responsabilità sociale applicata attraverso lo sport.

Partiamo da una domanda semplice e forse banale: come nasce l’idea di The Small Now Onlus? The Small Now nasce dall’idea mia e del mio socio Michele Bianchi. Tornati dopo un periodo di esperienze lavorative, in settori diversi, dal continente africano, abbiamo intuito le potenzialità di unire le nostre competenze per un obiettivo comune. Io, art director, e lui, cooperante, abbiamo deciso di fare ciò che ci piace: progetti di sport and development, ottimizzando le risorse della comunicazione e della progettazione.

THE SMALL N

Uno dei concetti centrali è la Creative Social Responsibility: cosa volete intendere e su quali valori poggiate questa Onlus? La Creative Social Responsibility è ideare progetti di responsabilità sociale per aziende, brand, club sportivi aggiungendoci una forte componente creativa, sia nella comunicazione sia nell’implementazione del progetto. La nostra no-profit crede che con le competenze e la forza delle idee, le aziende possano formare un mondo migliore attorno ad esse. Lo strumento che più ci piace e ci fa divertire per attuare ciò è lo sport.

Ci occupiamo di responsabilità sociale anche noi come Agenzia cercando di diffondere la materia e soprattutto i casi di studio, i modelli di eccellenza diffusi: che leva può essere lo sport per la responsabilità sociale? Lo sport muove le persone ovunque, sia in senso letterale sia in senso figurato. In tutte le regioni del mondo e in tutte le culture del mondo lo sport è presente ed è il più grande catalizzatore di masse e attenzioni mediatiche. Per la responsabilità sociale, lo sport può essere anche questo: un linguaggio comune e strumento per affrontare nuove sfide. Le aziende e i brand, attraverso le loro azioni di responsabilità sociale, possono trasformare lo sport da prodotto dello sviluppo a produttore di esso.

progetto-PLS_925px-1

Andiamo nel concreto: quali sono i progetti attivi e quali le forme di raccolta fondi? We Football, progetto che promuove i life skills e l’empowerment comunitario attraverso il calcio in aree svantaggiate del mondo. Passa le Scarpe raccogliamo scarpe da calcio usate per dare loro nuova vita: sensibilizzando le nuove generazioni e allo stesso tempo promuovendo il diritto al gioco.  Campagna Altri Mondiali per promuovere la parità di genere nel mondo del calcio e the Social Cup torneo di calcio a 5 per agenzie pubblicitarie con l’obiettivo di far partecipare attivamente creativi e giocatori ai nostri progetti.

the social cup

Per farci un assist, queste le nostre forme di raccolta fondi: https://www.thesmallnow.org/it/contatti/sostienici/

we football

Sport, comunicazione e responsabilità sociale: sono gli elementi che ci uniscono a voi. Quanto è importante comunicare attraverso le principali piattaforme sociali e quali riscontri avete avuto nella diffusione del vostro progetto? Al giorno d’oggi i social sono il “the place to be”, per noi è essenziale usarli con il fine di raggiungere più persone possibili e coinvolgerle nelle nostre cause. Per le piccole realtà come la nostra che non hanno il potenziale delle grandi ONG saper usare bene queste piattaforme ci permette di amplificare il nostro messaggio. Per esempio grazie ai canali social siamo riusciti a raccogliere molte adesioni per il progetto Passa le Scarpe, in decine ci hanno contattato per portarci le scarpe e partecipare ai nostri eventi, ancora con The Social Cup con l’iniziativa “regala un rigore” abbiamo coinvolto positivamente un numero importante di persone, anche famose.

Chiudiamo con ciò che conta: cosa vi ha dato e cosa vi da l’esperienza in Africa? L’Africa, come il Sud America, come Milano e tutti i luoghi dove lavoriamo ci ispirano e offrono spunti e curiosità; i nostri team di lavoro e le persone che incontriamo siano essi keniani o italiani, ci danno grande soddisfazione per ciò che cerchiamo di fare, ci fanno divertire e soprattutto ci danno lo stimolo per far diventare “all the time bigger The Small Now.